Agevolazioni fiscali disabili

casa 3.1

Iva al 4% su sistemi Domotici per Disabili:

l'Agenzia delle Entrate ha chiarito che l'art. 1, comma 3-bis), del DL 202/1989 prevede che "Tutti gli ausili e le protesi relativi a menomazioni funzionali permanenti sono assoggettati all'aliquota dell'imposta sul valore aggiunto del 4 per cento". L'aliquota si applica anche ai sussidi tecnici ed informatici rivolti a facilitare l'autosufficienza e l'integrazione dei soggetti portatori di handicap.

In particolare ill DM 14.03.1998 prevede che:
l'aliquota del 4 per cento si applica "Alle cessioni e importazioni dei sussidi tecnici ed informatici rivolti a facilitare l'autosufficienza e l'integrazione dei soggetti portatori di handicap. Si considerano sussidi tecnici ed informatici rivolti a facilitare l'autosufficienza e l'integrazione dei soggetti portatori di handicap le apparecchiature e i dispositivi basati su tecnologie meccaniche, elettroniche o informatiche, appositamente fabbricati o di comune reperibilità, preposti ad assistere la riabilitazione, o a facilitare la comunicazione interpersonale, l'elaborazione scritta o grafica, il controllo dell'ambiente e l'accesso alla informazione e alla cultura in quei soggetti per i quali tali funzioni sono impedite o limitate da menomazioni di natura motoria, visiva, uditiva o del linguaggio.

Con riguardo alla documentazione necessaria al fine di fruire dell'aliquota IVA agevolata, il soggetto portatore di handicap deve produrre:
- il certificato attestante l'invalidità funzionale permanente rilasciato dall'ASL competente;
- la specifica prescrizione autorizzativa rilasciata dal medico specialista dell'ASL competente dalla quale risulti il collegamento funzionale tra la certificata invalidità e il sussidio in questione. Con la risoluzione n. 57 del 2005 è stato precisato che il "controllo dell'ambiente" ricorre quando l'installazione di strumenti basati su tecnologie meccaniche, elettroniche o informatiche consente al disabile il superamento degli impedimenti derivanti dal proprio handicap o il parziale recupero di migliori capacità motorie, uditive, visive o di linguaggio. Pertanto, l'utilizzo del sussidio deve portare ad una maggiore autosufficienza od integrazione da parte del soggetto disabile il quale, in tal modo, può vedere annullate o ridotte le difficoltà che il proprio stato determina in riferimento al rapporto funzionale con l'ambiente. Pertanto l'agevolazione deve essere riconosciuta con riferimento a tutti i beni per i quali il medico specialista attest che sussiste un collegamento funzionale tra la patologia diagnosticata e gli effetti migliorativi che i sussidi che si intendono acquistare possano apportare alle sue esigenze di vita.

Per quanto riguarda, inoltre, il diritto alla detrazione Irpef,rientrano in questa categoria di spesa, a titolo esemplificativo:
- i dispositivi medici aventi le finalità di facilitare l'accompagnamento, la deambulazione, la locomozione e il sollevamento dei disabili;
- l'acquisto o l'affitto di poltrone e carrozzelle per inabili e minorati non deambulanti
- l'acquisto di apparecchi per il contenimento di fratture, ernie e per la correzione dei difetti della colonna vertebrale
- l'acquisto di arti artificiali per la deambulazione;
- l'acquisto della pedana sollevatrice da installare su un veicolo ammesso alla detrazione senza vincolo di adattamento in quanto destinato al trasporto delle persone affette da disabilità grave;
- l'acquisto di fax, modem, computer, telefono a viva voce, schermo a tocco, tastiera espansa e i costi di abbonamento al servizio di soccorso rapido telefonico;
- l'acquisto di cucine, limitatamente alle componenti dotate di dispositivi basati su tecnologie meccaniche, elettroniche o informatiche, preposte a facilitare il controllo dell'ambiente da parte dei soggetti disabili, specificamente descritte in fattura con l'indicazione di dette caratteristiche.
Ai fini IRPEF per beneficiare delle agevolazioni in argomento occorre possedere, oltre alla certificazione attestante la minorazione fisica, psichica o sensoriale, stabilizzata o progressiva anche la certificazione del medico curante che attesti che quel sussidio serve per facilitare l'autosufficienza e la possibilità di integrazione della persona disabile. Tali certificati devono attestare, sulla base di una valutazione tecnica, che sussiste un collegamento funzionale tra la patologia diagnosticata e gli effetti migliorativi che i sussidi che si intendono acquistare possano apportare.

Scarica l'allegato Chiedi maggiori info

Seguici su:  orizoncontrols a Portogruaro, VE, IT su Houzz

BECOBONUS 2020 AL 110%

DOMOTICA

Ristrutturazioni e non solo fino a Dicembre 2021:

Il cosiddetto ecobonus sale al 110% e prevede detrazioni per specifici lavori di ristrutturazione, che siano di efficientamento energetico o sismico e tutela ambientale per le opere e gli impianti di ristrutturazione immobiliare su case e palazzi. Di fatto, quelle volute dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio Riccardo Fraccaro, sono interventi di riqualificazione energetica o sismica a costo zero per le famiglie, grazie a un credito d’imposta del 110% alle imprese che faranno i lavori. I lavori andranno realizzati tra l’1 luglio 2020 e il 31 dicembre 2021. La norma vale anche per le facciate dei palazzi, che potranno essere rimessi a nuovo praticamente gratis. L’agevolazione consiste in una detrazione dall’Irpef o dall’Ires.

A chi spetta l’ecobonus
Possono usufruire della detrazione tutti i contribuenti residenti e non residenti, anche se titolari di reddito d’impresa, che possiedono, a qualsiasi titolo, l’immobile oggetto di intervento. In particolare: le persone fisiche, compresi gli esercenti arti e professioni i contribuenti titolari di reddito d’impresa (persone fisiche, società di persone, società di capitali) le associazioni tra professionisti gli enti pubblici e privati che non svolgono attività commerciale i titolari di reddito d’impresa possono fruire della detrazione solo con riferimento ai fabbricati strumentali da essi utilizzati nell’esercizio della loro attività imprenditoriale tra le persone fisiche possono fruire dell’agevolazione anche i titolari di un diritto reale sull’immobile, i condòmini, per gli interventi sulle parti comuni condominiali, gli inquilini, coloro che hanno l’immobile in comodato. Sono inoltre ammessi a fruire della detrazione, purché sostengano le spese per la realizzazione degli interventi e questi non siano effettuati su immobili strumentali all’attività d’impresa: il familiare convivente con il possessore o il detentore dell’immobile oggetto dell’intervento (coniuge, parenti entro il terzo grado e affini entro il secondo grado) e il componente dell’unione civile il convivente more uxorio, non proprietario dell’immobile oggetto degli interventi né titolare di un contratto di comodato. le detrazioni sono usufruibili anche dagli Istituti autonomi per le case popolari, comunque denominati, dagli enti aventi le stesse finalità sociali dei predetti istituti, dalle cooperative di abitazione a proprietà indivisa.

Come richiedere l’ecobonus
Per richiedere l’agevolazione è necessario essere in possesso dei seguenti documenti: asseverazione di un tecnico abilitato o dichiarazione resa dal direttore dei lavori, che consente di dimostrare che l’intervento realizzato è conforme ai requisiti tecnici richiesti attestato di prestazione energetica (APE), finalizzato ad acquisire i dati relativi all’efficienza energetica dell’edificio. Questa certificazione è prodotta dopo l’esecuzione degli interventi. L’APE non è richiesto per i seguenti interventi:
– sostituzione di finestre comprensive di infissi in singole unità immobiliari e ’installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda
– sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione e contestuale messa a punto del sistema di distribuzione
– acquisto e posa in opera delle schermature solari
– installazione di impianti di climatizzazione dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili, se le detrazioni sono richieste per la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale
– acquisto e installazione di dispositivi multimediali scheda informativa relativa agli interventi realizzati.

Per quali lavori si può chiedere
- I lavori ammessi sono tutti quelli già previsti dal precedente ecobonus, cui si aggiungono due importanti novità. Ecco l’elenco completo:
- sostituzione di finestre comprensive di infissi;
- installazione caldaie a biomassa e a condensazione, purché di classe energetica A;
- interventi di coibentazione;
- riqualificazione totale (volta a ridurre del 50/60% le spese di gas e luce);
- installazione di pompe di calore, caldaie, scaldacqua a pompa di calore, schermature solari, sistemi di building automation, pannelli fotovoltaici e collettori solari per produzione di acqua calda;
- rifacimento facciate;
- lavori condominiali di efficientamento energetico;
- impianti fotovoltaici;
- messa in stato di sicurezza delle strutture, con contributi rafforzati per chi vive nelle zone a maggior rischio sismico;
- acquisto di accumulatori e colonnine di ricarica per auto elettriche.

Chiedi maggiori info

Seguici su:  orizoncontrols a Portogruaro, VE, IT su Houzz

BANDO IMPRESA SICURA

DOMOTICA

Dall’11 al 18 maggio 2020:

E’ stato pubblicato un nuovo bando che punta a sostenere la continuità, in sicurezza, dei processi produttivi delle imprese operanti in Italia e che prevede un rimborso per le spese sostenute per l’acquisto di DPI, finalizzati al contenimento e al contrasto dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.

SOGGETTI BENEFICIARI
Tutte le imprese, indipendentemente dalla dimensione, dalla forma giuridica e dal settore economico in cui operano che, alla data di presentazione della domanda di rimborso, siano: regolarmente costituite e iscritte come “attive” nel Registro delle imprese con sede principale o secondaria sul territorio nazionale nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non in liquidazione volontaria e non sottoposte a procedure concorsuali con finalità liquidatoria.

SPESE AMMISSIBILI
Sono comprese le spese, sostenute tra il 17 marzo 2020 e la data di invio della domanda di rimborso, di:
– mascherine filtranti, chirurgiche, FFP1, FFP2 e FFP3;
– guanti in lattice, in vinile e in nitrile;
– dispositivi per protezione oculare;
– indumenti di protezione quali tute e/o camici;
– calzari e/o sovrascarpe;
– cuffie e/o copricapi;
– dispositivi per la rilevazione della temperatura corporea;
– detergenti e soluzioni disinfettanti/antisettici.

ENTITA’ DEL CONTRIBUTO
Il rimborso è concesso fino al 100% delle spese ammissibili e fino ad esaurimento della dotazione finanziaria disponibile. Importo massimo rimborsabile: 500 euro per ciascun addetto dell’impresa, a cui sono destinati i DPI, e fino a un massimo di 150mila euro per impresa. Importo minimo rimborsabile: non inferiore a 500 euro. Il contributo del bando non è cumulabile con ulteriori forme di rimborso o remunerazione erogate in qualunque forma e a qualsiasi titolo.

TEMPISTICHE:
1) PRENOTAZIONE DEL RIMBORSO: le imprese interessate possono inviare la prenotazione del rimborso dall’11 al 18 maggio 2020
2) PUBBLICAZIONE DELL’ELENCO DELLE PRENOTAZIONI: pubblicazione dell’elenco di tutte le imprese che hanno inoltratola prenotazione, in ordine cronologico. Nell’elenco saranno comunicate:
– le prenotazioni ammesse a presentare domanda di rimborso
– le prenotazioni risultate non ammissibili.
3) PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI RIMBORSO: la domanda potrà essere compilata dalle ore 10.00 del 26 maggio alle ore 17.00 dell’11 giugno 2020 sempre attraverso procedura informatica. Per la presentazione della domanda, sarà necessario fornire i seguenti documenti:
– fatture di spesa, preventivi, ordini;
– visura camerale;
– carta di identità titolare/legale rappresentante. I rimborsi si prevede verranno effettuati entro il mese di giugno..

Scartica manifesto

Seguici su:  orizoncontrols a Portogruaro, VE, IT su Houzz

LIVE STREAMING CON ORIZON

DOMOTICA

Vi aspettiamo:

Giovedì 07 Maggio 2020 in diretta live streaming con Seduzioni Arreda, Industrie del Suono e Orizon Srl per il tema "Diversamente Casa".

Guarda la Live

Seguici su:  orizoncontrols a Portogruaro, VE, IT su Houzz

MONITORAGGIO TERMICO

DOMOTICA

Soluzioni professionali contro il covid-19:

Le telecamere termiche rappresentano una soluzione videosorveglianza migliore rispetto alle telecamere visive nelle situazioni di scarsa illuminazione e nel conteggio preciso di persone e oggetti durante la l’arco delle 24 ore, sia in aree totalmente buie che in parcheggi assolati. Queste speciali tipolgie di telecamere creano immagini basate sul calore irradiato sempre da qualsiasi oggetto, veicolo o persona. Una telecamera termica è meno sensibile ai problemi legati alle condizioni di luce, quali ombre, retroilluminazione, oscurità e persino oggetti mimetizzati e fornisce immagini che consentono agli operatori di rilevare e agire in relazione ad attività sospette, 24 ore al giorno, sette giorni su sette.

Chiedi maggiori info

Seguici su:  orizoncontrols a Portogruaro, VE, IT su Houzz

TRADIZIONALE O DOMOTICA?

DOMOTICA

IMPIANTI ELETTRICI, COSA CONVIENE...

Immagino che per chi sta pensando di realizzare la casa della sua vita, una delle tante domande che si starà ponendo è: “faccio un impianto domotico o tradizionale? Cosa mi conviene?” Diciamo che il ragionamento da fare è questo: “Le esigenze di oggi non sono e non saranno quelle di domani!”. La società si evolve e con essa la tecnologia, e si evolverà sempre, quindi non dobbiamo guardare al presente ma al futuro. Se già ora si parla di Domotica, significa che tra qualche anno le case dovranno essere Domotiche, perché la società vuole questo, e chi non avrà una casa domotica la dovrà adattare. E’ la stessa evoluzione avvenuta più di vent’anni fa con l’avvento dello smartphone. Ora tutti lo abbiamo e per certi versi ci sta aiutando a vivere meglio. Per la domotica vale lo stesso ragionamento. Tutti gli impianti ed i loro componenti, dalle pompe di calore, agli impianti fotovoltaici, alle lampadine a Led, avranno bisogno di essere gestiti da sistemi più o meno intelligenti, e quindi ora è necessario abbandonare il concetto di impianto elettrico tradizionale ed approcciarsi ad un impianto elettrico connesso. .

Chiedi maggiori info

Seguici su:  orizoncontrols a Portogruaro, VE, IT su Houzz

COVID-19 E TELECAMERE TERMICHE

TELECAMERE TERMICHE

TELECAMERE PER LA MISURAZIONE CORPOREA DELLA TEMPERATURA

Per fronteggiare l’emergenza sanitaria causata dall’epidemia del Covid-19, disponiamo di dispositivi di misurazione corporea della temperatura, in possesso di tutte le caratteristiche tecniche indicate nel Parere Ministeriale del 5/2/2020 firmato dai ricercatori dell’Istituto Superiore della Sanità G. Calcagnini, F. Censi ed E. Mattei, relativo alle “Indicazioni tecniche sui sistemi di rilevamento della temperatura corporea mediante tecnologia infrarossi”, in riferimento alle procedure di controllo dei flussi in aeroporti, porti e luoghi ad alta affluenza per arginare la diffusione del Covid-19.
COME FUNZIONA “Il funzionamento della telecamera è differente da quello delle tradizionali telecamere termiche, perché dedicato all’attività specifica del rilevamento della presenza e identificazione di persone potenzialmente malate. leggendone la temperatura della fronte e, attraverso un algoritmo matematico, la trasforma nella corretta temperatura corporea.

Chiedi maggiori info

Seguici su:  orizoncontrols a Portogruaro, VE, IT su Houzz

VADENECUM CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI

VADEMECUM CANTIERI 2020

Quali applicazioni per i cantieri a seguito emergenza coronavirus?

L'Italia sta attraversando un momento molto difficile a causa dell'espandersi dell'epidemia da Coronavirus. A tutti i cittadini è richiesta responsabilità, restando in casa il più possibile. Al momento non sono vietate le attività lavorative e produttive e non ci sono blocchi nei trasporti pubblici, ma occorre rispettare delle misure di sicurezza nella tutela sia di chi lavora sia di tutta la popolazione. Molte sono state le richieste pervenute dai professionisti tecnici sul come comportarsi per ciò che riguarda il lavoro in Cantiere. L'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma, grazie al virtuso e importante lavoro del suo Vice Presidente, Ing. Massimo Cerri, ha stilato un vademecum a supporto dei Coordinatori della Sicurezza in cantiere e delle altre figure interessate alla gestione della Sicurezza nei cantieri temporanei e mobili, quali Committenti, Datori di lavoro, Direttori Tecnici, Preposti, Direttori dei lavori. Queste informazioni vanno a integrarsi con quelle del PSC di cantiere e vanno trasmesse anche a fornitori, sub affidatari e lavoratori autonomi. La guida redatta dell'ing. Cerri, a cui va il plauso del Consiglio dell'Ordine di Roma, è un insieme indispensabile di regole e indicazioni a cui attenersi per il rispetto di tutti...

Scarica il PDF

Seguici su:  orizoncontrols a Portogruaro, VE, IT su Houzz

App Crestron Home 2020

CRESTRON HOME 2020

L'app definitiva per la Domotica?

Un'interfaccia più personalizzata, dinamica ed eccezionale eleva la casa di un cliente in una casa Crestron. Alimentata dall nuovo e performante OS3, Crestron Home trasforma i comandi di tutti i giorni in piacevole esperienza istantanea. Il sistema di domotica basato su OS3 permette la configurazione delle pagine dell'app CRESTRON HOME, dalla personalizzazione della Camera/Stanza fino allo screen saver, con qualsiasi immagine desiderata, i comandi per creare nuovi scenari sono semplici ed intuitivi per tutti. Insomma, l'app definitiva per darti il 100% del controllo e della personalizzazione della tua casa.


Seguici su:  orizoncontrols a Portogruaro, VE, IT su Houzz

Wireless Smart Keypads

TASTIERE HORIZON

L'evoluzione della domotica senza fili.

Le Horizon sono tastiere intelligenti connesse tra loro e con il sistema centrale della domotica, questa nuova linea di tastiere 'wireless' fornisce una soluzione di controllo personalizzata ed avanzata da poter installare in qualsiasi posto della casa, escludento quindi l'utilizzo del cablaggio. La soluzione ideale per i sistemi ibridi. Disponibili in bianco, nero, mandorla con struttura a 1, 2, 3 o 4 pulsanti configurabili dal feedback tattile decisamente superiore e per una lettura dei tasti semplificata le Horizon sono dotate di retroilluminazione led multicolore.


Seguici su:  orizoncontrols a Portogruaro, VE, IT su Houzz

Monaco Yacht Show 2019

Monaco Yacht Show 2019

L'evento dell'anno per Armatori e System Integrators.

A fine settembre, dal 25 al 28, Port Hercule ospiterà il Monaco Yacht Show, giunto quest’anno alla sua 29ma edizione. Non esiste un evento simile al mondo, una kermesse nella quale si concentrino così tante barche di lusso, anzi navi da diporto, tale da generare uno spettacolo impressionante. I turisti che affollano il Principato per respirare almeno per un giorno il lusso e l’esclusività dei suoi alberghi e delle sue vetrine, affacciati sui belvedere sopra al porto, restano letteralmente folgorati dallo spettacolo degli oltre cento superyacht, megayacht e gigayacht ormeggiati uno accanto all’altro per l’occasione, come in un gigantesco puzzle che sa di ricchezza, che proietta in chi guarda uno stile di vita da rotocalco, pieno di lustrini, fuoriserie e champagne [byPressmare].
Nettun Vessel Automation, divisione navale di Orizon Srl parteciperà come espositore per la progettazione e realizzazione di sistemi d'automazione intelligenti per il controllo del proprio Yacht.


Seguici su:  orizoncontrols a Portogruaro, VE, IT su Houzz

Sfiliamo per Te 2019

Sfiliamo per Te 2019

Sfilata di Beneficienza per l'AISLA, Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica.

Campagna Lupia, Sabato 12 Ottobre 2019 presso il palazzetto dello sport, si terrà una sfilata di moda con il principale scopo di raccogliere fondi per aiutare i malati e le famiglie che ancora lottano con questa terribile malattia, la sclerosi laterale amiotrofica.
Grazie alle nobili finalità l’evento ha ottenuto il patrocinio dei comuni di Camponogara, Campagna Lupia e Campolongo Maggiore. Verrà allestito una passerella per la sfilata dove i comuni modelli, accompagnati da musica e luci opportune potranno far ammirare i loro capi dagli spettatori.
Orizon Srl è vicino alle famiglie che soffrono per questa malattia e parteciperà all'evento come sponsor ufficiale.


Seguici su:  orizoncontrols a Portogruaro, VE, IT su Houzz

Crestron & Apple, insieme

Crestron | Apple

Crestron e Apple unite in una promettente Partnership.

Crestron, leader mondiale nella tecnologia avanzata per la casa intelligente, dimostrerà come sfruttare la potenza delle tecnologie Apple TV®, Siri® e HomeKit ™ per migliorare l'esperienza dell'utente e stile di vita dei clienti della Smart Home Crestron. La nuova e perfetta integrazione porterà un vantaggio importante ai clienti di Crestron, consentendo il controllo IP di Apple TV, inclusi i comandi vocali tramite il telecomando Crestron TSR-310 con touch screen e il supporto nel sistema operativo Crestron Home e SIMPL. "Questa partnership tra Crestron e Apple offre ai nostri integratori residenziali un altro potente strumento per migliorare l'esperienza utente e lo stile di vita dei clienti delle Smart Home"..


Seguici su:  orizoncontrols a Portogruaro, VE, IT su Houzz

Il Giardino degli Ulivi

Orizon Fiera PN

Un giardino tecnologico, connesso alla Smart Home.

Sito nella Piazza del Municipio di Pordenone (Piazza Calderari), si trova una fiera a lungo termine intitolata "Il Giardino degli Ulivi" presentata da Elia Costruzioni & Dintorni.
Progetto: Orizon Srl propone l'idea del Gazebo attrezzato, dotato di connettività, tecnologia e sistema di controllo remoti per l'illuminazione notturna, la motorizzazione della copertura in tela o in alluminio e la gestione del multimedia mediante tastiere in vetro touch su colonne o mediatnte app per Smartphone o Tablet.
In collaborazione con: Elia Strutture & Dintorni, Palazzetti, Vivai Porcellato.


Seguici su:  orizoncontrols a Portogruaro, VE, IT su Houzz

TYBA TURN: CRESTRON CONNECTED

Crestron | Basalte

Linea di tastiere rotanti Tyba Turn, ora è connessa a Crestron.

Turn, una nuova generazione di tastiere rotanti sviluppata da Tyba ora fa parte dei dispositivi Crestron Connected®. Con la sua interfaccia semplice da configurare, l’intuitivo controllo rotante e il design pulito, Turn aggiunge stile e raffinatezza ad ogni ambiente residenziale. Se collegata a un sistema di controllo Crestron, Turn opera esattamente come un qualsiasi altro dispositivo di controllo nativo di Crestron.


Seguici su:  orizoncontrols a Portogruaro, VE, IT su Houzz

BASALTE: CRESTRON CONNECTED

Crestron | Basalte

Linea Basalte Deseo, ora è connessa a Crestron.

Crestron, il leader mondiale nella domotica e nella tecnologia di controllo personalizzata, ha annunciato oggi che grazie alla sua partnership con Basalte, l'innovativa linea di controllori di camera Deseo sono ora dispositivi Crestron Connected®. Ciò significa che i rivenditori residenziali di Crestron possono ora integrarli perfettamente nei loro progetti di sistema per controllare luci, temperature, sfumature e altro ancora in case di lusso, appartamenti e yacht. Discreta e minimalista, la linea Deseo realizzata a mano offre un'interfaccia utente OLED semplice e innovativa. Sensori tattili estremamente sensibili consentono ai proprietari dell'abitazione di sfruttare rapidamente le funzioni più utilizzate in una stanza.


Seguici su:  orizoncontrols a Portogruaro, VE, IT su Houzz

Design e Tecnologia


SSeguici su:  
orizoncontrols a Portogruaro, VE, IT su Houzz

CRESTRON + SONOS

Crestron | Sonos

Integrazione completa dell'app SONOS.

Grazie al sistema di diffusione sonora intelligente SONOS e l'arrivo del suo ultimo prodotto smart "BEAM", Crestron ha ultimato le integrazioni per poter gestire completamente il sistema SONOS nel proprio ambiente di Smart Home.
Non sarà più necessario gestire il sonos individualmente, ora potrai gestire tutto da un unica app grazie a Crestron, potrai controllare SONOS dai touch screen di Crestron, dalla crestron-app e dai telecomandi smart TSR310 HR310.
Oltre alla perfetta integrazione dell'app Sonos nell'ecosistema domotico Crestron, i professionisti della tecnologia negli Stati Uniti possono acquistare i prodotti Sonos direttamente da Crestron come parte del loro consueto processo di ordinazione.


Seguici su:  orizoncontrols a Portogruaro, VE, IT su Houzz

2018 Crestron & Microsoft

Crestron | Microsoft

Crestron vince il Gloabl IOT Microsoft Partner dell'anno 2018

Crestron, leader mondiale nella tecnologia per il controllo ed automazione nell'ambiente domestico e professionale, ha accettato oggi il prestigioso "Microsoft Global Partner of the Year Award 2018" per l'Internet of Things (IoT) in una cerimonia presso l'evento "Microsoft Inspire" a Las Vegas.
Microsoft® ha riconosciuto Crestron per aver fornito soluzioni eccezionali nell'IoT sottoforma di Crestron XiO Cloud, una rivoluzionaria soluzione di provisioning e gestione basata sulla piattaforma Microsoft Azure®.
Crestron XiO Cloud sta rivoluzionando il provisioning e la gestione delle soluzioni aperte di UC, sala riunioni, AV e soluzioni di condivisione dei contenuti presso le principali aziende mondiali, con una riduzione fino al 90% dei tempi di installazione, miglioramenti dei tempi di attività dei dispositivi e ottimizzazione della tecnologia, dello spazio e delle performance del personale.


Seguici su:  orizoncontrols a Portogruaro, VE, IT su Houzz

DOMOTICA, MERCATO IN CRESCITA

Domotica Italia

La Domotica rende le nostre abitazioni più sicure [...]

Cresce sempre di più l’interesse degli italiani verso i sistemi Domotici, che trasformano l’impianto elettrico di casa, in un sistema intelligente e connesso. Una recente ricerca, realizzata dall'Osservatorio Internet of Things della School of Management del Politecnico di Milano evidenzia che nel 2016 il mercato dell’Internet of Things (IoT) ha contato per un valore di 185 milioni di euro e ha registrato una crescita del +23% rispetto al 2015. Uno dei motivi principali di questa crescita, è indubbiamente la consapevolezza che la Domotica rende le nostre abitazioni più sicure, confortevoli ed efficienti, grazie alla possibilità di integrare diversi impianti, monitorando ed eliminando gli sprechi. Anche a livello normativo l’Unione europea ha riconosciuto con la direttiva 2010/31/EU l’importanza di utilizzare tecnologie legate alla building automation per la realizzazione di edifici NZEB, con scadenza 2018 per gli edifici pubblici e 2020 per gli edifici di nuova costruzione. Oltre alle già ormai conosciute tecnologie di isolamento termico per gli edifici, la domotica gioca un ruolo importante nel risparmio energetico, aiutandoci a gestire al meglio l’impianto fotovoltaico, gli elettrodomestici e tutte le apparecchiature ad essa connesse. Domotica non è solo sinonimo di risparmio energetico ma anche di sicurezza, confort e benessere. Grazie al controllo remoto ed all’intelligenza dei sistemi di supervisione, la casa può attivare in modo autonomo, azioni correttive per ridurre o eliminare i problemi che possono sorgere.


Seguici su:  orizoncontrols a Portogruaro, VE, IT su Houzz

Contributi statale per le aziende

Industria 4.0

Voucher per la digitalizzazione imprenditoriale:

È una misura agevolativa per le micro, piccole e medie imprese che prevede un contributo, tramite concessione di un “voucher”, di importo non superiore a 10 mila euro, finalizzato all'adozione di interventi di digitalizzazione dei processi aziendali e di ammodernamento tecnologico. La disciplina attuativa della misura è stata adottata con il decreto interministeriale 23 settembre 2014.

Il voucher è utilizzabile per l'acquisto di software, hardware e/o servizi specialistici che consentano di:
  • migliorare l'efficienza aziendale;
  • modernizzare l'organizzazione del lavoro, mediante l'utilizzo di strumenti tecnologici e forme di flessibilità del lavoro, tra cui il telelavoro;
  • sviluppare soluzioni di e-commerce;
  • fruire della connettività a banda larga e ultralarga o del collegamento alla rete internet mediante la tecnologia satellitare;
  • realizzare interventi di formazione qualificata del personale nel campo ICT.
Con decreto direttoriale 24 ottobre 2017 sono state definite le modalità e i termini di presentazione delle domande di accesso alle agevolazioni. Le domande potranno essere presentate dalle imprese, esclusivamente tramite la procedura informatica che sarà resa disponibile in questa sezione, a partire dalle ore 10.00 del 30 gennaio 2018 e fino alle ore 17.00 del 9 febbraio 2018. Già dal 15 gennaio 2018 sarà possibile accedere alla procedura informatica e compilare la domanda. Per l'accesso è richiesto il possesso della Carta nazionale dei servizi e di una casella di posta elettronica certificata (PEC) attiva e la sua registrazione nel Registro delle imprese. Entro 30 giorni dalla chiusura dello sportello il Ministero adotterà un provvedimento cumulativo di prenotazione del Voucher, su base regionale, contenente l'indicazione delle imprese e dell'importo dell'agevolazione prenotata. Nel caso in cui l'importo complessivo dei Voucher concedibili sia superiore all'ammontare delle risorse disponibili (100 milioni di euro), il Ministero procede al riparto delle risorse in proporzione al fabbisogno derivante dalla concessione del Voucher da assegnare a ciascuna impresa beneficiaria. Tutte le imprese ammissibili alle agevolazioni concorrono al riparto, senza alcuna priorità connessa al momento della presentazione della domanda. Ai fini dell'assegnazione definitiva e dell'erogazione del Voucher, l'impresa iscritta nel provvedimento cumulativo di prenotazione deve presentare, entro 30 giorni dalla data di ultimazione delle spese e sempre tramite l'apposita procedura informatica, la richiesta di erogazione, allegando, tra l'altro, i titoli di spesa. Dopo aver effettuato le verifiche istruttorie previste, il Ministero determina con proprio provvedimento l'importo del Voucher da erogare in relazione ai titoli di spesa risultati ammissibili.

Leggi di più

Seguici su:  orizoncontrols a Portogruaro, VE, IT su Houzz

CASA 3.1 | smarthome

Casa 3.1

Esprimi la tua idea di comfort...la casa farà il resto.

Il concetto di Smart Home diventa "Casa 3.1" la casa connessa a 360° che impara gradualmente, riducendo drasticamente l'inquinamento elettromagnetico e gli sprechi energetici dialogando con chi vi abita dentro per agire in modo ottimale sul controllo dei sistemi connessi. Casa 3.1 si traduce in un supporto tangibile al nostro quotidiano modo di vivere per ottimizzare i processi più comuni come regolare la temperatura, spegnere o disattivare i carichi elettrici non in utilizzo, inserire l'antintrusione e segnalare tempestivamente eventuali anomalie o infiltrazioni.

Leggi di più

Seguici su:  orizoncontrols a Portogruaro, VE, IT su Houzz



INDUSTRIA 4.0

Industria 4.0

INDUSTRIA 4.0 e il super, iper ammortamento:

INDUSTRIA 4.0 incoraggia il settore produttivo e direzionale a migliorare le proprie infrastrutture tecnologiche ed automatizzate proponendo l’IperAmmortamento delle spese fino al 250%. I beni funzionali alla trasformazione tecnologica e/o digitale delle imprese in chiave Industria 4.0 tra cui compaiono anche sistemi di automazione e software, possono accedere all’IperAmmortamento. In pratica chi acquista un bene strumentale e del software ad esso pertinente potrà fruire di un’agevolazione anche per quest’ultimo. Per i software e i beni immateriali l’agevolazione sarà al 140% (SuperAmmortamento).

Come ottenere il super, iper ammortamento:

Occorrerà una dichiarazione da parte del legale rappresentante dell’azienda o, nel caso in cui il valore del bene/sistema da acquistare o implementare superi i 500 mila euro, una perizia tecnica giurata rilasciata da un ingegnere o da un perito industriale iscritti nei rispettivi albi professionali o da un ente di certificazione accreditato, attestante che il bene possiede caratteristiche tecniche tali da includerlo negli elenchi di cui all’allegato A o all’allegato B riportati qui sotto e che sia interconnesso ai sistemi di gestione della produzione.

Allegato A:

  • macchine utensili per asportazione
  • macchine utensili operanti con laser e altri processi a flusso di energia (ad esempio plasma, waterjet, fascio di elettroni), elettroerosione, processi elettrochimici
  • macchine utensili e impianti per la realizzazione di prodotti mediante la trasformazione dei materiali o delle materie prime
  • macchine utensili per la deformazione plastica dei metalli e altri materiali
  • macchine utensili per l’assemblaggio, la giunzione e la saldatura
  • macchine per il confezionamento e l’imballaggio
  • macchine utensili di de-produzione e riconfezionamento per recuperare materiali e funzioni da scarti industriali e prodotti di ritorno a fine vita (ad esempio macchine per il disassemblaggio, la separazione, la frantumazione, il recupero chimico)
  • robot, robot collaborativi e sistemi multi-robot
  • macchine utensili e sistemi per il conferimento o la modifica delle caratteristiche superficiali dei prodotti e/o la funzionalizzazione delle superfici
  • macchine per la manifattura additiva utilizzate in ambito industriale
  • macchine, anche motrici e operatrici, strumenti e dispositivi per il carico/scarico, movimentazione, pesatura e/o il sorting automatico dei pezzi, dispositivi di sollevamento e manipolazione automatizzati, AGV e sistemi di convogliamento e movimentazione flessibili, e/o dotati di riconoscimento pezzi (ad esempio RFID, visori e sistemi di visione e meccatronici)
  • magazzini automatizzati interconnessi ai sistemi gestionali di fabbrica.


  • Per distinguere le macchine aventi diritto all’iperammortamento da quelle che invece hanno diritto solo al superammortamento vengono poste alcune condizioni, alcune tassative, altre “opzionali”. Si legge infatti nell’allegato che tutte le macchine sopra citate devono essere dotate delle seguenti caratteristiche:

  • controllo per mezzo di CNC (Computer Numerical Control) e/o PLC (Programmable Logic Controller).
  • interconnessione ai sistemi informatici di fabbrica con caricamento da remoto di istruzioni e/o part program
  • integrazione automatizzata con il sistema logistico della fabbrica o con la rete di fornitura e/o con altre macchine del ciclo produttivo
  • interfaccia tra uomo e macchina (HMI, ndr) semplici e intuitive
  • rispondenza ai più recenti standard in termini di sicurezza, salute e igiene del lavoro


  • Inoltre tutte le macchine sopra citate devono essere dotate di almeno due tra le seguenti caratteristiche per renderle “assimilabili e/o integrabili a sistemi cyberfisici”:

  • sistemi di tele manutenzione e/o telediagnosi e/o controllo in remoto
  • monitoraggio in continuo delle condizioni di lavoro e dei parametri di processo mediante opportuni set di sensori e adattività alle derive di processo
  • caratteristiche di integrazione tra macchina fisica e/o impianto con la modellizzazione e/o la simulazione del proprio comportamento nello svolgimento del processo (sistema cyberfisico).
  • sistemi di misura a coordinate e no (a contatto, non a contatto, multi-sensore o basati su tomografia computerizzata tridimensionale) e relativa strumentazione per la verifica dei requisiti micro e macro geometrici di prodotto per qualunque livello di scala dimensionale (dalla larga scala alla scala micro-metrica o nano-metrica) al fine di assicurare e tracciare la qualità del prodotto e che consentono di qualificare i processi di produzione in maniera documentabile e connessa al sistema informativo di fabbrica
  • altri sistemi di monitoraggio in-process per assicurare e tracciare la qualità del prodotto e/o del processo produttivo e che consentono di qualificare i processi di produzione in maniera documentabile e connessa al sistema informativo di fabbrica
  • sistemi per l’ispezione e la caratterizzazione dei materiali (ad esempio macchine di prova materiali, macchine per il collaudo dei prodotti realizzati, sistemi per prove/collaudi non distruttivi, tomografia) in grado di verificare le caratteristiche dei materiali in ingresso o in uscita al processo e che vanno a costituire il prodotto risultante a livello macro (es. caratteristiche meccaniche) o micro (ad esempio porosità, inclusioni) e di generare opportuni report di collaudo da inserire nel sistema informativo aziendale
  • dispositivi intelligenti per il test delle polveri metalliche e sistemi di monitoraggio in continuo che consentono di qualificare i processi di produzione mediante tecnologie additive
  • sistemi intelligenti e connessi di marcatura e tracciabilità dei lotti produttivi e/o dei singoli prodotti (ad esempio RFID – Radio Frequency Identification)
  • sistemi di monitoraggio e controllo delle condizioni di lavoro delle macchine (ad esempio forze, coppia e potenza di lavorazione; usura tridimensionale degli utensili a bordo macchina; stato di componenti o sotto-insiemi delle macchine) e dei sistemi di produzione interfacciati con i sistemi informativi di fabbrica e/o con soluzioni cloud
  • strumenti e dispositivi per l’etichettatura, l’identificazione o la marcatura automatica dei prodotti, con collegamento con il codice e la matricola del prodotto stesso in modo da consentire ai manutentori di monitorare la costanza delle prestazioni dei prodotti nel tempo e di agire sul processo di progettazione dei futuri prodotti in maniera sinergica, consentendo il richiamo di prodotti difettosi o dannosi
  • componenti, sistemi e soluzioni intelligenti per la gestione, l’utilizzo efficiente e il monitoraggio dei consumi energetici e idrici e per la riduzione delle emissioni
  • filtri e sistemi di trattamento e recupero di acqua, aria, olio, sostanze chimiche, polveri con sistemi di segnalazione dell’efficienza filtrante e della presenza di anomalie o sostanze aliene al processo o pericolose, integrate con il sistema di fabbrica e in grado di avvisare gli operatori e/o fermare le attività’ di macchine e impianti.
  • banchi e postazioni di lavoro dotati di soluzioni ergonomiche in grado di adattarli in maniera automatizzata alle caratteristiche fisiche degli operatori (ad esempio caratteristiche biometriche, età, presenza di disabilità)
  • sistemi per il sollevamento/traslazione di parti pesanti o oggetti esposti ad alte temperature in grado di agevolare in maniera intelligente/robotizzata/interattiva il compito dell’operatore
  • dispositivi wearable, apparecchiature di comunicazione tra operatore/operatori e sistema produttivo, dispositivi di realtà aumentata e virtual reality
  • interfacce uomo-macchina (HMI) intelligenti che coadiuvano l’operatore a fini di sicurezza ed efficienza delle operazioni di lavorazione, manutenzione, logistica.

Allegato B:

  • Software, sistemi, piattaforme e applicazioni per la progettazione, definizione/qualificazione delle prestazioni e produzione di manufatti in materiali non convenzionali o ad alte prestazioni, in grado di permettere la progettazione, la modellazione 3D, la simulazione, la sperimentazione, la prototipazione e la verifica simultanea del processo produttivo, del prodotto e delle sue caratteristiche (funzionali e di impatto ambientale) e/o l’archiviazione digitale e integrata nel sistema informativo aziendale delle informazioni relative al ciclo di vita del prodotto (sistemi EDM, PDM, PLM, Big Data Analytics)
  • software, sistemi, piattaforme e applicazioni per la progettazione e la ri-progettazione dei sistemi produttivi che tengano conto dei flussi dei materiali e delle informazioni
  • software, sistemi, piattaforme e applicazioni di supporto alle decisioni in grado di interpretare dati analizzati dal campo e visualizzare agli operatori in linea specifiche azioni per migliorare la qualità del prodotto e l’efficienza del sistema di produzione
  • software, sistemi, piattaforme e applicazioni per la gestione e il coordinamento della produzione con elevate caratteristiche di integrazione delle attività di servizio, come la logistica di fabbrica e la manutenzione (quali ad esempio sistemi di comunicazione intra-fabbrica, bus di campo/fieldbus, sistemi SCADA, sistemi MES, sistemi CMMS, soluzioni innovative con caratteristiche riconducibili ai paradigmi dell’IoT e/o del cloud computing)
  • software, sistemi, piattaforme e applicazioni per il monitoraggio e controllo delle condizioni di lavoro delle macchine e dei sistemi di produzione interfacciati con i sistemi informativi di fabbrica e/o con soluzioni cloud
  • software, sistemi, piattaforme e applicazioni di realtà virtuale per lo studio realistico di componenti e operazioni (ad esempio di assemblaggio), sia in contesti immersivi o solo visuali
  • software, sistemi, piattaforme e applicazioni di reverse modeling and engineering per la ricostruzione virtuale di contesti reali
  • software, sistemi, piattaforme e applicazioni in grado di comunicare e condividere dati e informazioni sia tra loro che con l’ambiente e gli attori circostanti (Industrial Internet of Things) grazie ad una rete di sensori intelligenti interconnessi
  • software, sistemi, piattaforme e applicazioni per il dispatching delle attività e l’instradamento dei prodotti nei sistemi produttivi
  • software, sistemi, piattaforme e applicazioni per la gestione della qualità a livello di sistema produttivo e dei relativi processi
  • software, sistemi, piattaforme e applicazioni per l’accesso a un insieme virtualizzato, condiviso e configurabile di risorse a supporto di processi produttivi e di gestione della produzione e/o della supply chain (cloud computing)
  • software, sistemi, piattaforme e applicazioni per industrial analytics dedicati al trattamento ed all’elaborazione dei big data provenienti dalla sensoristica IoT applicata in ambito industriale (Data Analytics & Visualization, Simulation e Forecasting)
  • software, sistemi, piattaforme e applicazioni di artificial intelligence & machine learning che consentono alle macchine di mostrare un’abilità e/o attività intelligente in campi specifici a garanzia della qualità del processo produttivo e del funzionamento affidabile del macchinario e/o dell’impianto
  • software, sistemi, piattaforme e applicazioni per la produzione automatizzata e intelligente, caratterizzata da elevata capacità cognitiva, interazione e adattamento al contesto, autoapprendimento e riconfigurabilità (cybersystem)
  • software, sistemi, piattaforme e applicazioni per l’utilizzo lungo le linee produttive di robot, robot collaborativi e macchine intelligenti per la sicurezza e la salute dei lavoratori, la qualità dei prodotti finali e la manutenzione predittiva
  • software, sistemi, piattaforme e applicazioni per la gestione della realtà aumentata tramite wearable device
  • software, sistemi, piattaforme e applicazioni per dispositivi e nuove interfacce tra uomo e macchina che consentano l’acquisizione, la veicolazione e l’elaborazione di informazioni in formato vocale, visuale e tattile
  • software, sistemi, piattaforme e applicazioni per l’intelligenza degli impianti che garantiscano meccanismi di efficienza energetica e di decentralizzazione in cui la produzione e/o lo stoccaggio di energia possono essere anche demandate (almeno parzialmente) alla fabbrica
  • software, sistemi, piattaforme e applicazioni per la protezione di reti, dati, programmi, macchine e impianti da attacchi, danni e accessi non autorizzati (cybersecurity)
  • software, sistemi, piattaforme e applicazioni di virtual industrialization che, simulando virtualmente il nuovo ambiente e caricando le informazioni sui sistemi cyberfisici al termine di tutte le verifiche, consentono di evitare ore di test e di fermi macchina lungo le linee produttive reali.

L’incentivo dell’iper ammortamento è automatico. Sarà però indispensabile preparare un’autocertificazione o, nel caso l’investimento superi i 500 mila euro, una perizia o un’attestato di conformità che attesti la rispondenza del bene alle indicazioni degli allegati A e B e l’interconnessione dello stesso ai sistemi aziendali. Il piano nazionale Industria 4.0 è contenuto all’interno della Legge di Bilancio. Il testo integrale ufficiale della Legge approvata definitivamente dal Senato il 7 dicembre è disponibile qui in formato PDF.


Seguici su:  orizoncontrols a Portogruaro, VE, IT su Houzz



HOME THEATRE

Industria 4.0

Qualsiasi file multimediale da un unica sorgente:

Orizon presenta Dante, un server multimediale designato per il soggiorno e studiato per contenere Film, Musica, Foto e app utili nel quotidiano e per l'intrattenimento. Attraverso Dante diventa possibile raccogliere in un unico punto tutti i file multimediali preferiti per averli sempre presenti pronti per essere riprodotti nelle occasioni più richieste.

Leggi di più

Seguici su:  orizoncontrols a Portogruaro, VE, IT su Houzz




CHIUDI